Gambarie d’Aspromonte

Gambarie d’Aspromonte
L’aspromonte vanta il richiamo della località turistica di Gambarie, che sorge a 1400 m di altitudine, nel cuore del Parco Nazionale d’Aspromonte.

Il primo insediamento di Gambarie d’Aspromonte risale agli anni 20 ed era composto da boscaioli e pastori. Dopo gli anni trenta nasce l’interesse da parte di molti reggini per questa località e quindi vi cotruirono ville per trascorrervi le vacanze. Di seguito furono costruiti i primi alberghi e le piste da sci, servite da una seggiovia monoposto. Gambarie fu la prima località sciistica della Calabria, il primo centro di villeggiatura estivo ed invernale immerso in un bel paesaggio boschivo ricco di suggestivi scorci panoramici . Oggi il contesto è molto cambiato: Le piste da sci sono 4 per un totale di 11 chilometri e gli impianti di risalita sono di ultima generazione. Gambarie d’Aspromonte è tra le poche località al mondo dove si scia guardando il mare, la visuale infatti spazia sullo Stretto di Messina, dal vulcano Etna alle isole Eolie e ancora oltre fino la piana di Gioia Tauro. La seggiovia parte dalla piazza principale del paese: piazza Mangeruca che è il cuore di Gambarie, al centro della piazza si trova una fontana con base in pietra sormontanta da una grande struttura in vetro dalla cui sommità sgorga acqua purissima che durante l’inverno, al calare delle temperature, si gela creando originali forme di ghiaccio. Sulla piazza si trovano locali tipici, negozi e moderne strutture ricettive.

A Gambarie d’Aspromonte in estate si possono organizzare diverse escursioni, per esempio al Cippo di Garibaldi, sul luogo dove l’erore fu ferito in battaglia nel 1863. In tre ore di cammino è possibile raggiungere Montalto (2000 m), dove si trova la statua in bronzo del Cristo Redentore, qui il panorama spazia dal litorale ionico a quello tirrenico. Un altra escursione appassionate e meno impegnativa è quella che porta alla diga del Menta ed alle cascate Maesano, qui lo spettacolo è garantito, si tratta di una cascata con tre salti che formano altrettanti laghetti incastonati nella roccia. Altri spettacolari itinerari vi aspettano tra la natura incontaminata e variegata del Parco d’Aspromonte. Coloro che non vorranno allontanarsi molto dal centro di Gambarie, potranno passeggiare tra le pinete della zona, nel sottobosco è facile trovare fragoline, ciclamini e agrifogli, dopo le prime piogge autunnali anche funghi commestibili come il Porcino. A circa 5 chilometri dalla piazza si trova il Laghetto artificiale Rumia. Nel periodo estivo i commercianti di Gambarie organizzano manifestazioni culturali e musicali, in autunno invece vengono organizzate le sagre del gusto: In ottobre la Sagra dei funghi, a novembre la Sagra delle caldarroste e la Sagra di San Martino, a dicembre la Sagra del maiale. L’invito è rivolto a tutti : Partecipate!!!!!

Sciare a Gambarie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *