La Tonnara di Palmi

La Tonnara di Palmi
Viene così chiamata la Marina di Palmi, la zona costiera che digrada verso il mare regalando scorci panoramici meravigliosi, fino ad arrivare sul litorale.
Si tratta di una spiaggia lunga 2 chilometri e profonda 50 metri racchiusa tra le rocce e un piccolo borgo marinaro a ridosso delle pendici del monte Sant’Elia.
Il nome è dovuto al fatto che nel novecento vi era una tonnara di cui oggi non ne rimane alcuna testimonianza.
In questa zona costiera si trovano le grotte marine delle Sirene, dell’Arcudace e la grotta Perciata. E’ la zona più turistica ed affollata in estate grazie alla presenza di molti lidi, Bar, Ristoranti ed un porto turistico.
Questa spiaggia si affaccia sul mare Tirreno , ed ha una particolarità: si arricchisce di scogli pittoreschi, tra cui il celebre scoglio dell’ulivo, si tratta di un’isoletta a poca distanza dalla costa raggiungibile anche a nuoto, sulla cui sommità 400 anni fa è nata e cresciuta una pianta di olivo che i locali lo chiamano in dialetto Luvareddha. La pianta oramai è secca a causa della salsedine.
I fondali in questa zona sono pieni di vita, soprattuto in prossimità degli scogli dove si possono osservare con la maschera una grande varietà di pesci anche a modesta profondità.
Il mare è pulito e cristallino, la spiaggia sabbiosa e ben curata per la presenza di numerosi lidi.
I parcheggi in zona sono a pagamento.
All’estremo nord della Tonnara di Palmi ci sono due parcheggi per Camper.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *