Parco Nazionale d’ Aspromonte

Parco Nazionale d’ Aspromonte è un grande massiccio montuoso di formazione primitiva delimitato dal Mar Ionio e dal mar Tirreno. La cima più alta è Montalto che raggiunge 1956 metri . La vegetazione è ricca e varia: partendo dalla fascia costiera la vegetazione è tipica della macchia mediterranea con la presenza di ginestra, mirto, lentisco , perastro. Salendo di quota la vegetazione presente è composta da castagni e abeti. Sopra i mille metri vi sono estese foreste di faggio e pino laricio. Questa varietà di vegetazione fa si che la fauna presente nel parco comprenda una grande varietà di specie di animali: I boschi sono popolati dal gatto selvatico, dal cinghiale, il ghiro, la lepre, il tasso , la faina, lo scoiattolo ed è confermata la presenza del lupo. La località del parco più importante turisticamente è Gambarie che sorge a 1400 metri S.L.M. , nota per le piste da sci e per i moderni impianti di risalita. Gambarie è la prima stazione sciistica del meridione, nel 1956 fu dotata di una seggiovia monoposto. Da circa 15 anni sono state aperte nuove piste e potenziati gli impianti di risalita. Il Parco Nazionale d’Aspromonte non finisce mai di sbalordire gli appassionati di escursioni, il paesaggio regala meravigliosi angoli di natura primigenia, cascate alte decine di metri come la cascata Maesano che fa tre salti con relative pozze. Ed è anche l’origine della fiumara Amendolea che sfocia poi sulla spiaggia di Condofuri Marina. La cascata è raggiungibile dalla diga del Menta. Il Parco Nazionale d’Aspromonte è un interessante itinerario dove poter trascorrere diverse giornate , gustando panorami idilliaci. La montagna va amata e rispettata, quindi raccomandiamo di rivolgervi a guide esperte, possibilmente del posto, per scoprire il Parco in totale sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *