Il bergamotto

Il Bergamotto

Il Bergamotto: l’agrume dalla buccia preziosa simile ad un’arancia.
Questo agrume ama solo quell’angolo di Calabria che fa da cornice a Reggio in vista dello stretto.

Non si sa precisamente da dove esso provenga, qualcuno sostiene da Berga, città Spagnola, questa tesi fu accolta anche da Spanò Bolani che però sosteneva che la terra d’origine fosse l’isola Barbados, da dove fu portato a Bergamo (città da cui prese il nome) e poi a Roma dove un tale di nome Vazzana comprò alcuni esemplari che poi pianto a Reggio Calabria. Qualcuno ipotizzò che le sue origini fossero proprio del reggino per mutazione di qualche agrume di stretta parentela, come ad esempio il limone.

Il Bergamotto viene coltivato nella fascia costiera che va da Villa San Giovanni a Capo Spartivento, dove trova le migliori condizioni climatiche. Oltre a sfruttare la buccia del bergamotto, dalla quale si estrae l’Oro verde, cioè l’essenza indispensabile per creare i profumi pregiati, cominciarono a sfruttare anche la polpa dalla quale si estrae l’acido citrico che viene usato per alcuni prodotti farmaceutici. Fa bene al cuore e viene indicato per tenere sotto controllo il colesterolo in eccesso, previene malattie cardiovascolari come l’ictus e l’infarto, quindi si consiglia di bere il succo di Bergamotto soprattutto a coloro che hanno il colesterolo alto come sostituto dei farmaci . Anche in cucina questo agrume viene sempre più utilizzato, soprattutto nel settore dolciario, infatti è un ottimo aromatizzante per caramelle, canditi, torroni, gelati, dolci, liquori e ultimamente bibite al gusto di Bergamotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *